mail Print page

"Earth Hour - L'ora della Terra"

Anche nel 2019 Allianz partecipa a “Earth Hour - L’ora della Terra”, l’iniziativa promossa dal WWF contro il riscaldamento globale, cui la Compagnia aderisce dal 2009. Sabato 30 marzo, infatti, dalle 20.30 alle 21.30, si spegneranno le luci e le insegne delle due principali sedi della Compagnia: in Largo Irneri 1 a Trieste e, per la prima volta da quando è pienamente occupata da 2.800 persone, anche l’avveniristica Torre Allianz in Piazza Tre Torri 3 a Milano. Il grattacielo più alto d’Italia per numero di piani, sede milanese del Gruppo, ha peraltro aderito l’1 marzo 2019 anche alla simile iniziativa “M’illumino di meno”, giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, promossa da Caterpillar e Rai Radio 2.


Questo simbolico gesto conferma l'attenzione di Allianz Italia al problema dei cambiamenti climatici e si accompagna a iniziative concrete volte alla riduzione delle emissioni climalteranti: dalla progressiva estensione dell'utilizzo di energia elettrica verde certificata a importanti misure di efficientamento energetico, oltre a una rigorosa policy per i viaggi aziendali. E’ dal lontano 2001 che Allianz Italia, su stimolo della casa madre tedesca, raccoglie e tiene sotto controllo i suoi dati ambientali (dal consumo energetico a quello di acqua, dalla produzione di rifiuti ai viaggi di lavoro e all'uso della carta), partecipando agli obiettivi di riduzione delle emissioni del Gruppo. Le emissioni residue sono poi dal 2012 a livello di Gruppo totalmente neutralizzate attraverso l’investimento in progetti certificati di riduzione delle emissioni, ad esempio per la riforestazione in Indonesia.

La Torre Allianz stessa è un edificio a basso impatto ecologico certificato e il trasferimento dei dipendenti in Torre - completato nel 2018 - da numerose sedi di Milano ha permesso una riduzione delle emissioni climalteranti aziendali. Fra le varie iniziative collegate al trasferimento, lo smaltimento degli archivi cartacei e l’istituzione del servizio di car-pooling a disposizione dei dipendenti, in aggiunta alle facilitazioni già esistenti per gli abbonamenti ai mezzi pubblici.

mail Print page